Formazione

Change management, Innovazione, Forever Young, Speedy Mail, Efficacia della comunicazione, Customer Experience, Cross-cultural communication, Team building ,WOW – Why of Work Wikitraining…
Scopri di più

MANAGEMENT DEVELOPMENT / LEADERSHIP

Il Leader Straordinario, Leadership Lever, The Extraordinary Coach, The Inspiring Leader, Speed…
Scopri di più

ORGANIZATIONAL CONSULTANCY

Strategy Development, Analisi e miglioramento dei Processi, HR Strategy and Management, Welfare…
Scopri di più

Selezione e Assessment

Recruiting, Selezione, Scouting, Career Counseling e Outplacement, Temporary Manager…
Scopri di più

Assessment

Assessment Center, Original Skill, 360° Zenger Folkman…
Scopri di più

Coaching

Executive coaching.
Scopri di più

Instagram @iocapsrl
Sorry, no posts matched your criteria.

Search
TOP
Formazione - Iocap - People Empower Business
13609
page-template-default,page,page-id-13609,eltd-core-1.1.1,awake-ver-1.1,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,eltd-mimic-ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,eltd-default-style,eltd-fade-push-text-top,eltd-header-standard,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-menu-item-first-level-bg-color,eltd-dropdown-slide-from-left,eltd-,eltd-fullscreen-search eltd-search-fade,eltd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Formazione

La formazione è uno degli strumenti più belli per creare coerenza tra i bisogni di un sistema organizzativo e i bisogni delle persone che lo popolano.
E’ infatti uno strumento che aiuta il professionista e il manager a credere nel proprio ruolo, nella propria organizzazione, nella propria squadra. Che si parli di leadership, che si condividano strumenti di miglioramento dei processi, che si lavori sulle tecniche di vendita, che ci si alleni sul Lean Six Sigma o sul time management, mettiamo nel nostro fare formazione una forte conoscenza dei sistemi organizzativi e una grande passione per lo sviluppo delle persone.

CHANGE MANAGEMENT

“People don’t buy WHAT you do. They buy WHY you do it” (Simon Sinek)

Tutti d’accordo. Non riesci a smuovere l’impegno e il contributo di nessuno se non trasmetti le motivazioni, il perché, la convinzione forte che ti spinge. A maggior ragione in un processo di cambiamento organizzativo. Riteniamo di essere bravi a fare questo: coinvolgere le persone nei percorsi di cambiamento. Non basta ridisegnare un’organizzazione, non basta riscriverne i processi, non basta chiarire le nuove regole. Bisogna ispirare, aiutare le persone a capire i vantaggi del cambiamento stesso, conoscere resistenze e ostacoli per convertirli in energia e opportunità. Siamo interlocutori efficaci in questo senso in quanto utilizziamo metodologie consolidate di Change Management, da più di trent’anni lavoriamo a fianco di aziende impegnate in processi di cambiamento e siamo appassionati ricercatori di coesione tra persone e sistemi organizzativi. E perché non ci manca il buonsenso. Che non guasta.

INNOVAZIONE

From the Idea to Business

Il Cambiamento è la base di qualsiasi grande idea. Cambia il mondo esterno, cambiano i business che ci circondano, cambiano i prodotti, i nostri modi di interagire. Cambiano sia le aziende che rispondono ai bisogni, sia la geografia (dove sono queste aziende, dove nascono le nuove idee).

Il nostro cervello è un motore non sfruttato e con piccoli esercizi possiamo riflettere sulle potenzialità della nostra materia grigia e sul fatto che è molto più potente di quello che pensiamo.

L’innovazione in genere arriva dai singoli ma le grandi aziende ormai fanno fatica a cavalcare le nuove idee perché sono lente e non innovano più e perché innovare implica un cambiamento, del quale le aziende in genere hanno paura. E’ più facile che l’azienda compri una start-up con idee innovative anziché stimolare le idee al suo interno, ma questo modo di fare business rischia di demotivare le proprie risorse: questi sono i dogmi da abbattere, tanta gente ha smesso di pensare perchè l’azienda non la ascolta.

Con un workshop di 1gg e ½, suddivisi a piccoli gruppi, parleremo di:

  • come funziona il nostro cervello, con esercizi sulla fallacità del cervello
  • i trend – Global Mega Trend 2030-2050 – e come evolverà il mondo che ci circonda
  • costruzione di uno storyboard sull’individuazione di quelli che sono/saranno i trend e le relative aggregazioni
  • la “frugal innovation” (innovazione legata al costo – rimuovere i pezzi non essenziali senza togliere efficacia al prodotto)
  • perché falliscono le idee
  • inserimento di insight come preliminare all’idea
  • come si presenta un’idea
  • eventuale business plan veloce per la messa a terra dell’idea innovativa

Quando il cervello è creativo? Quando stacchiamo la parte sinistra del cervello (stando zitti e chiudendo gli occhi), possiamo far funzionare la parte destra (creativa) del cervello. Un’azienda che vuole innovare dice PORTATECI DELLE IDEE e non FACCIAMO BRAIN STORMING ALLE ORE TOT DEL GIORNO TOT: non ci possiamo sintonizzare tutti insieme nello stesso momento.

L’innovazione in genere è accidentale, ci viene da “dentro” osservando le cose che ci circondano: è proprio l’osservazione in ampiezza che stimola l’innovazione. Bisogna imparare a guardare il contesto dall’alto: come il consumatore interagisce con il prodotto a 360°. Solo così l’innovazione risponderà alle logiche aziendali di business e risponderà ai bisogni del consumatore finale.

FOREVER YOUNG

Quanti anni dimostrano i nostri manager e la nostra organizzazione?

FOREVER YOUNG è il diagnostico nell’ambito di un percorso «Anti-aging» pensato per manager e organizzazioni e sviluppato da Iocap.

Anche le aziende e i manager di successo si intossicano di ossidanti, perdono presa sul contesto, entrano in un processo di obsolescenza che gradatamente, senza che se ne accorgano, fa perdere mordente competitivo … fino a tagliarli fuori dal mercato.

La vera sfida di oggi e il vero cambiamento di cui hanno bisogno le aziende per conquistare il domani:

portare nel futuro quelle qualità che hanno permesso loro di crescere e lasciare nel passato dogmi superati e convinzioni limitanti.

Ecco, evitare di scambiare giovanilismo con giovinezza: qui sta la chiave.
Vogliamo che le nostre aziende e i nostri ruoli manageriali siano giovani, non che cerchino di mascherare falsamente i segni del tempo.

FOREVER YOUNG è un programma di sviluppo che – partendo da strumenti diagnostici agili e profondi – aiuta aziende e manager a:

  • coniugare la saggezza della maturità con lo smalto e lo slancio della giovinezza
  • riconoscere i sintomi dell’obsolescenza e salvaguardare il valore dell’esperienza
  • tornare “in forma”.
SPEEDY MAIL

La realtà organizzativa quotidiana rivela che possiamo essere ottimi professionisti nella nostra Funzione, ma se non siamo in grado di “guardare al di là” dei confini (funzionali, divisionali, …) l’efficacia nel raggiungimento degli obiettivi aziendali non è scontata. Questo ci spinge a non guardare solo alle attività, ma a ragionare secondo il processo che genera l’output per il cliente. Per sensibilizzare le persone su queste tematiche è nato Speedy MailTM, business game in cui “provare sulla propria pelle” gli svantaggi del ragionare e lavorare “a compartimenti stagni” senza comunicazione interfunzionale. I partecipanti operano concretamente (in 3 round di simulazione) in un’azienda i cui processi di funzionamento sono volutamente confusi e frustranti (sia per il cliente sia per i colleghi), per la scarsa conoscenza di ciò che aggiunge valore per il cliente e per un orientamento esclusivamente funzionale. Con la condivisione di una metodologia (DMAIC: Define, Measure, Analyze, Implement, Control) i partecipanti identificano le aspettative del cliente, le traducono in variabili misurabili, analizzano le cause all’origine del cattivo funzionamento, condividono strumenti di miglioramento e sperimentano l’importanza della “squadra” (e di ogni singolo ruolo) nella risoluzione dei problemi.

EFFICACIA DELLA COMUNICAZIONE

La sfida che raccogliamo in questo momento di business consiste nell’aiutare le persone a scoprire i propri punti di forza nel comunicare e relazionarsi con gli altri (siano essi capi o collaboratori o clienti o fornitori…), e – utilizzando i giusti strumenti – a coniugare 3 variabili spesso disunite: benessere personale, bellezza della relazione, miglioramento dei risultati di business.

CUSTOMER EXPERIENCE

Oggi la posta in gioco è alta: bisogna far appassionare tutto il personale che opera in azienda (siano essi commessi di negozio, front desk o key account manager) a vivere dall’interno la Customer Experience. Proponiamo sotto questo cappello moduli di formazione, erogati in diverse modalità, che hanno un solo obiettivo: allenare le persone a utilizzare tutte le proprie risorse per accompagnare il cliente non tanto a trovare il prodotto o il servizio cercato, quanto piuttosto a vivere un’esperienza più che positiva (e sicuramente replicabile). A beneficio del miglioramento della qualità di vita del cliente, ma anche degli indicatori di business dell’azienda e della sua brand reputation.

Grazie alle nostre esperienze in campo Retail, ma abbracciando anche GDO, Sanità, Hospitality,  formiamo il personale aziendale con sessioni in aula e shadowing sul posto per migliorare significativamente l’esperienza di scelta del marchio/azienda del cliente, verificando l’impatto sulle vendite.

Obiettivi:

  • Attraverso corsi comportamentali e tecnici, potenziare la capacità di tutto il personale aziendale per far vivere ai clienti una straordinaria Experience (dall’ingresso nel negozio o nella struttura ricettiva….alla gestione del cliente scontento)
  • Migliorare le prestazioni rispetto ai KPI misurati prima e dopo la formazione
  • Migliorare clima e soddisfazione nel team del customer care, con effetto su motivazione e impegno
CROSS-CULTURAL COMMUNICATION

FOCUS AREE E PAESI

Ovvero: quando l’efficacia della relazione dipende dalla solidità di relazioni interculturali. Grazie a modelli interpretativi del mondo, tratti dall’antropologia e dalla sociologia, ma anche a molteplici progetti di consulenza sviluppati in tutto il mondo, abbiamo sviluppato un approccio strutturato alla gestione di relazioni cross culturali, declinandolo in moduli formativi per ogni Ruolo e Funzione e per svariate culture specifiche (con un focus su Cina, Corea, Giappone, India, Russia, Europa e Paesi Arabi).

TEAM BUILDING

Le attività di team building che proponiamo hanno l’obiettivo di aiutare ogni gruppo a scovare e valorizzare le capacità di teamwork che già ha, magari poco consapevoli, magari sottoutilizzate (o – peggio – ostacolate); quindi a condividerle ed a trasportarle dalla dimensione ludica (sia esso il campo da rugby o la sala prove del coro o la cucina) alla realtà di tutti i giorni.

WOW – WHY OF WORK

LA VIA DELL’ABBONDANZA

WhyOfWork (basato sul modello di Dave Ulrich) è un format di 1 giornata orientato a moltiplicare per ognuno il “senso” (il Why, il significato) del lavoro, suo e di quello di eventuali collaboratori. Risponde cioè alla domanda: come posso, nella mia posizione (in questo team, in questa azienda, in questo settore) trovare soddisfazione in ciò che faccio e rendere contenti anche i miei stakeholder? Lo chiameremo Engagement.

WHY-OF-WORK
WIKITRAINING

Il bivio: pre-cucinare i contenuti della formazione e passarli alle persone in aula o trovare gli ingredienti con loro e cucinarli insieme? WikiTraining sceglie la seconda strada.

È un format della durata di un’ora – adatto come ice breaker in convention, percorsi formativi, team building activities – in cui due facilitatori dialogano tra di loro e col pubblico, utilizzando video e piccoli esercizi d’aula, coinvolgendo i partecipanti nell’elaborazione, nel consolidamento e nella declinazione concreta e operativa di alcune parole chiave (di un progetto, di un corso, di una mission).

Tutti i processi di formazione IOCAP sono certificati secondo il sistema gestione qualità ISO9001.